9.5 C
Milano
venerdì, 30 Ottobre, 2020
Home Milano Donna maltrattata e violentata per 17 anni e la figlia per oltre...

Donna maltrattata e violentata per 17 anni e la figlia per oltre 120 mesi, da quest’ultime violenze nasce una bambina

Donna maltrattata e violentata per 17 anni e la figlia per oltre 120 mesi . La Polizia ha messo fine alle prevaricazioni di un italiano quarantottenne, consumatore assiduo di sostanze stupefacenti, ai danni delle donne di casa. La triste e agghiacciate vicenda è venuta alla luce durante una netta e accurata attività di controllo continuo dei soggetti socialmente pericolosi, condotta dalla Divisione Anticrimine. Dalla ricostruzione dei fatti è emerso che nel corso degli anni la donna dell’aggressore è stata picchiata così violentemente che è stato necessario asportarle chirurgicamente la milza.  

Donna maltrattata e violentata per 17 anni e la figlia per oltre 120 mesi

Come se non bastasse l’uomo ha abusato anche della figlia della compagna, maltrattandola e perseguitandola. Da queste violenze è nata anche una bambina che purtroppo non è stata risparmiata. Dalla testimonianza della madre della piccola emergono racconti che fanno gelare il sangue.   Secondo quanto riportato dalla donna, “il mostro” seccato dal piagnucolio della bambina le ha coperto il faccino con alcuni plaid per non sentirla piangere. Tra le tante angherie subite la giovane mamma racconta anche che lei e sua figlia per ben due settimane sono state segregate in una stanza di soli 4 metri quadri.

Da quanto affiora dalla Questura di Milano 

Tutti questi elementi, dai quali emerge chiaramente una radicata propensione alla violenza, hanno consentito l’applicazione della misura di prevenzione che, oltre a consentire un maggiore controllo del soggetto, gli proibisce di avvicinarsi a luoghi abitualmente frequentati dalle vittime, dovendo mantenersi ad almeno 1 kilometro di distanza dalle stesse, subendo l’arresto in caso di violazione. Queste misure, rivolte al futuro, hanno l’obiettivo di minimizzare il rischio di ulteriori e più gravi reati, evitando che le violenze domestiche possano degenerare in più gravi fatti di sangue.

Diciamo stop alla violenza sulle donne! Aiutiamo e aiutiamole con l’app Youpol

Non solo per le donne vittime di violenza, l’app è fruibile anche per segnalazioni anonime. Se sei un testimone diretto o indiretto di una violenza, non startene con le mani in mano! Chi ha bisogno d’aiuto molto spesso, per diversi fattori spesso a noi ignoti, non ha la possibilità di chiederlo. Ricordatevelo prima di girarvi dall’altra parte. Per avere più informazioni sull’app Youpol clicca qui.

Salvatore Paglia
Vivere senza banalità? Uno scopo. Smettere di mangiare il salato dopo il dolce? Una sfida perenne. L’amore per la scrittura? Un incontro senza colpo di fulmine, sfociato in un’inarrestabile passione e caratterizzato da “licenze poetiche”. Ciò che mi riesce bene? Regalare sorrisi agli estranei, rimpinzarmi di schifezze sul divano vestito come se dovessi andare alla Scala e perdermi negli occhi di anziani e bambini.
- Advertisment -

ULTIMI ARTICOLI

Mostra Giancarlo Cerri: “Quando l’orbo ci vedeva bene”

Dal 28 ottobre al 15 novembre al Centro Culturale di Milano in Largo Corsia dei Servi 4. Dopo...

“La vie en rose… Bolero”, uno spettacolo straordinario che cattura ed emoziona

Venerdì 30 ottobre al Teatro Pime di Milano Senza dubbio è uno dei titoli di punta del Balletto...

Giovanni Cerri: Diario della pandemia, quaranta disegni durante l’isolamento

Casa Lucio Fontana - Via Lucio Fontana 450 - Comabbio (VA)Dal 10 ottobre al 1° novembre 2020

Domenica 27 settembre “Sei gridi di separazione”, la nuova stagione di musica classica dello Spazio Teatro 89 di Milano

Sei gridi di separazione Piccola fenomenologia del distanziamentodal 27 settembre al 22 novembre 2020