9.5 C
Milano
mercoledì, 27 Ottobre, 2021
Home Eventi Festival Mix Milano cambia nome e lancia il bando per la 35a...

Festival Mix Milano cambia nome e lancia il bando per la 35a edizione

Dopo 34 edizioni, nuovo nome e nuovo logo per il più importante Festival italiano dedicato alla cinematografia LGBTQ+ nazionale e internazionale nato nel 1986.

Festival Mix Milano, il più importante e seguito festival italiano dedicato alla migliore cinematografia LGBTQ+ nazionale e internazionale, nonché uno dei più rilevanti a livello europeo, cambia nome e identità visiva e si ribattezza MiX Festival Internazionale di Cinema LGBTQ+ e Cultura Queer a partire dalla prossima edizione – la 35a – che si terrà a settembre 2021 a Milano nella formula ibrida in presenza al Piccolo Teatro di Milano ma anche con uno streaming disponibile in tutta Italia, già sperimentato con successo nell’edizione 2020, che ha portato a oltre 8mila accessi.

“Era da qualche anno che sentivamo l’esigenza di sottolineare in maniera più marcata la vocazione internazionale del nostro Festival e di adeguare anche la definizione di cinema gay-lesbico con la più contemporanea e inclusiva sigla LGBTQ+”, dichiarano i direttori Paolo Armelli, Andrea Ferrari e Debora Guma: “Il grande lavoro realizzato nella scorsa edizione per portare a termine il festival in piena pandemia e la meravigliosa risposta avuta dal pubblico ci ha convinti che il 2021 – anche in occasione di un importante traguardo come la nostra 35esima edizione – sarebbe stato l’anno giusto per dare una nuova svolta al Festival che in Italia è riconosciuto come la più autorevole vetrina della grande creatività audiovisiva LGBTQ+ nazionale e internazionale. Non potevamo però dimenticare il grande legame che il Festival ha con la città dove è nato e continua a prosperare: abbiamo voluto omaggiare Milano evidenziando nel logo MiX il prefisso della città che amiamo”. La nostra è una vetrina capace di raccontare i grandi temi della cultura contemporanea e del mondo LGBTQ+, rileggendo il passato e riflettendo sul futuro, con uno sguardo aperto alla sempre necessaria difesa dei diritti civili e delle diversità, in cui le opere di giovani talenti si affiancano ai lavori di cineaste e cineasti affermati come Xavier Dolan, Sébastien Lifshitz, Marie Losier, Bruce LaBruce, Kim Longinotto, Christophe Honoré e tanti altri e altre, le cui opere abbiamo portato in anteprima in Italia”, continuano i direttori: “Il MiX è una rassegna in costante crescita negli anni, sia nella partecipazione del pubblico, sia nella proposta artistica, che solo nella scorsa edizione ha presentato 52 titoli provenienti da tutto il mondo, con tantissime anteprime, incontri, ospiti ed eventi speciali”.

Con il nuovo nome arriva anche un nuovo logo, a simboleggiare un’immagine più fresca e contemporanea, che vuole anche rappresentare l’unione fluida e imprescindibile fra tutte le identità, le rivendicazioni delle minoranze e tutte le lotte per i diritti civili, una convergenza che caratterizza da anni e caratterizzerà sempre più l’orizzonte tematico, artistico e politico del festival. Oltre all’attività di rebranding, la 35a edizione del MiX Festival, annoverato tra i 20 migliori festival di cinema LGBTQ+ al mondo da Moviemaker.com, rilancia la sua vocazione di catalizzatore e vetrina della migliore cinematografia LGBTQ+ con il bando aperto ai filmmaker di tutto il mondo che possono inviare le loro opere – fino al 31 maggio 2021 – attraverso il regolamento e la scheda di partecipazione reperibili sul sito festivalmixmilano.com.

Redazione City
Le notizie della tua città, al servizio della Comunità!
- Advertisment -

ULTIMI ARTICOLI

Si è conclusa domenica 24 ottobre la seconda edizione del “Gender Border Film Festival”

Si è conclusa ieri domenica 24 ottobre, a Milano, la seconda edizione del "Gender Border Film Festival", diretto da Marco Kassir...

Giancarlo Cerri, “Le sequenze astratte 1995-2005”. Museo Italo Americano, San Francisco

All’interno del progetto espositivo “The Art of two Generations” a cura di Bianca Friundi, in programma al Museo Italo Americano di...

Il “padiglione Angola” è Made in Italy: dalla Brianza a Dubai, Eurostands porta il suo saper fare a Expo 2020

La storica azienda, leader nel settore fieristico, trasporta i suoi allestimenti a oltre 5mila chilometri di distanza: sono 3 i piani...

Alimentazione: i consigli e le ricette per una “schiscetta” da manuale

Con una particolare attenzione alle persone che sono costrette ad eliminare il glutine dalla propria dieta, in occasione della Settimana della...