9.5 C
Milano
venerdì, 23 Ottobre, 2020
Home Carate Brianza La Bcc Carate Brianza dona 200 mila euro ed attrezzature per...

La Bcc Carate Brianza dona 200 mila euro ed attrezzature per l’emergenza Coronavirus

La BCC Carate Brianza ha varato importanti interventi d’urgenza per l’emergenza che sta attanagliando il paese e la Lombardia in particolare.

La banca ha deciso infatti di deliberare delle oblazioni per una cifra complessiva di 200 mila euro attraverso due donazioni specifiche:

  • 100 mila euro a favore dell’Azienda Socio Sanitaria Territoriale di Monza
  • 100 mila euro a favore dell’Azienda Socio Sanitaria Territoriale di Vimercate

Considerato il territorio di competenza si è ritenuto di non far venire meno un intervento solidale nei confronti delle due aziende socio sanitarie della nostra zona che, assieme alle unità milanesi, si trovano in questi giorni a sostenere un carico di  lavoro eccezionale e rimangono uno straordinario riferimento sanitario per tutta la regione.

Sono stati donati infatti 100 mila euro all’ASST di Monza che comprende l’Ospedale S. Gerardo di Monza e l’Ospedale di Desio, gli ospedali che, ricordiamo, sono in prima linea per l’emergenza di tutto il territorio brianzolo.

Analogamente si è scelto di sostenere  l’ASST di Vimercate che comprende i Poli Ospedalieri di Carate Brianza, Giussano, Seregno e Vimercate, al quale vengono donati 100 mila euro, anche qui per sostenere al meglio la gestione dell’emergenza.

Si aggiunge a questi interventi  inoltre la risposta positiva ad una esigenza manifestata dall’ASST Grande Ospedale Metropolitano di Niguarda, struttura riconosciuta a livello nazionale ed internazionale. La banca ha infatti effettuato  la donazione di due importanti strumenti ad utilità scientifica, dei microscopi evoluti destinati al reparto di anatomia e istologia patologica, del valore complessivo di 25 mila euro.

Annibale Colombo, Presidente del Cda

Il Presidente del Consiglio di Amministrazione Annibale Colombo: “Siamo in un momento che nessuno aveva mai vissuto prima di adesso. Tutta la nazione, il mondo intero, tutti noi siamo coinvolti in una severissima allerta sanitaria che vede anche il nostro territorio a rischio. La banca, dal canto suo, ha provveduto ad alcuni interventi utili per la sicurezza dei propri lavoratori e dei propri clienti; sono quasi il 30% i colleghi a vario titolo, incluso smart working, in questo momento a casa, mentre il presidio degli sportelli da questa settimana è limitato alla mattina ed inoltre, a maggior prudenza, vanno avanti le attività di sanificazione. Abbiamo quindi voluto dare un segno tangibile della nostra vicinanza al mondo della sanità, in prima linea per salvare vite nel nostro territorio. E’ decisione unanime del Consiglio che rappresento quindi dare la priorità a tre strutture ospedaliere che “per vicinanza” costituiscono punti di riferimento per trattare le persone colpite dal virus Covid-19. L’intervento verso la struttura del Niguarda va in senso più scientifico, mentre quello a favore delle ASST di Monza e di Vimercate  sono ovviamente di tipo interventistico e ci permettono di sostenere tutti i principali Poli Ospedalieri del nostro territorio. Desidero dare a nome mio e del Consiglio di Amministrazione della banca, a tutti i nostri dipendenti, ai nostri soci, ai nostri clienti, un forte messaggio di unità ed allo stesso tempo raccomando il rispetto assoluto delle regole diramate dagli organi competenti che a più riprese ci stanno dicendo che in questo momento la cosa più saggia da fare è rimanere a casa. Per quel che riguarda la necessità dei  servizi bancari, lo ricordo, ce ne sono molti a disposizione per cui si può operare per via telematica e sul nostro sito internet ne diamo ampia indicazione.”

Redazione City
Le notizie della tua città, al servizio della Comunità!
- Advertisment -

ULTIMI ARTICOLI

Mostra Giancarlo Cerri: “Quando l’orbo ci vedeva bene”

Dal 28 ottobre al 15 novembre al Centro Culturale di Milano in Largo Corsia dei Servi 4. Dopo...

“La vie en rose… Bolero”, uno spettacolo straordinario che cattura ed emoziona

Venerdì 30 ottobre al Teatro Pime di Milano Senza dubbio è uno dei titoli di punta del Balletto...

Giovanni Cerri: Diario della pandemia, quaranta disegni durante l’isolamento

Casa Lucio Fontana - Via Lucio Fontana 450 - Comabbio (VA)Dal 10 ottobre al 1° novembre 2020

Domenica 27 settembre “Sei gridi di separazione”, la nuova stagione di musica classica dello Spazio Teatro 89 di Milano

Sei gridi di separazione Piccola fenomenologia del distanziamentodal 27 settembre al 22 novembre 2020