9.5 C
Milano
venerdì, 23 Ottobre, 2020
Home Benessere Le api sono in pericolo d’estinzione, firma le petizioni di Greenpeace e...

Le api sono in pericolo d’estinzione, firma le petizioni di Greenpeace e Legambiente

Le api sono in pericolo d’estinzione, firma le petizioni di Greenpeace e Legambiente 

In onore della giornata mondiale dedicata alle api, che si festeggia a livello globale il 20 maggio di ogni anno, Greenpeace e Legambiente pongono, in questo 2020, l’accento su un lato allarmante: le Api sono in pericolo d’estinzione. Questi insetti sono, (come chiarito  nel nostro articolo: Il cioccolato, il caffè, la pizza… senza api non esisterebberoessenziali, anzi vitali, per la sopravvivenza dell’ambiente e del genere umano. Purtroppo, erroneamente, in molti pensano che la funzione delle api sia esclusivamente legata alla produzione di miele e pappa reale. Non è affatto così! Scopri in questo nostro pezzo (10 e più curiosità sulle api e  come sbarazzarsi di un alveare in giardino) perché è fondamentale salvare questi insetti. 

Da Greenpeace a Legambiente, ecco le petizioni da firmare.

Che cosa possiamo fare noi per fermare l’estinzione delle api? Moltissimo! Innanzitutto firmare le petizioni istituita da Greenpeace e Legambiente.

Le api sono in pericolo d’estinzione, firma le petizioni di Greenpeace e Legambiente

L’impegno di Greenpeace

Sul sito Greenpeace si legge: Purtroppo, le api sono in declino, minacciate da pesticidi, perdita di habitat, monocolture, parassiti, malattie e cambiamenti climatici. In particolare, alcuni pesticidi costituiscono un rischio diretto per gli impollinatori; l’eliminazione delle sostanze chimiche più pericolose per le api è quindi il primo e più efficace passo da adottare per difenderli. Unisciti a noi per chiedere al Governo Italiano e alla Commissione Europea la messa al bando definitiva dei pesticidi dannosi per le api! (Clicca qui per firmare la petizione “Salviamo le api”)

La proposta di Legambiente

Sul sito di Legambiente si legge: Oggi, la famiglia delle api è in serio pericolo. Fino ad oggi, è stato soprattutto il calo nelle popolazioni dell’ape da miele domestica a far parlare di sé. Purtroppo, però, la nuova lista rossa europea indica che il 9% di tutte le specie di api del nostro continente è a rischio di estinzione.

Nella lista rossa delle api italiane minacciate, pubblicata dalla IUCN nel 2018, delle 151 specie di api native in Italia, 5 sono in pericolo critico di estinzione e non sono state ritrovate di recente, pertanto sono considerate potenzialmente estinte; altre 2 specie sono in pericolo critico; 10 specie sono in pericolo; 4 specie sono vulnerabili (in totale sono quindi 21 le specie a rischio di estinzione) e altre 13 sono prossime ad uno stato di minaccia.

La scomparsa e il declino degli impollinatori in Italia e nel resto del Pianeta rappresenta una problematica di grande attualità e rilevanza.

 Per firmare la petizione “Save the queen

Le api sono in pericolo d’estinzione, firma le petizioni di Greenpeace e Legambiente

Salvatore Paglia
Vivere senza banalità? Uno scopo. Smettere di mangiare il salato dopo il dolce? Una sfida perenne. L’amore per la scrittura? Un incontro senza colpo di fulmine, sfociato in un’inarrestabile passione e caratterizzato da “licenze poetiche”. Ciò che mi riesce bene? Regalare sorrisi agli estranei, rimpinzarmi di schifezze sul divano vestito come se dovessi andare alla Scala e perdermi negli occhi di anziani e bambini.
- Advertisment -

ULTIMI ARTICOLI

Mostra Giancarlo Cerri: “Quando l’orbo ci vedeva bene”

Dal 28 ottobre al 15 novembre al Centro Culturale di Milano in Largo Corsia dei Servi 4. Dopo...

“La vie en rose… Bolero”, uno spettacolo straordinario che cattura ed emoziona

Venerdì 30 ottobre al Teatro Pime di Milano Senza dubbio è uno dei titoli di punta del Balletto...

Giovanni Cerri: Diario della pandemia, quaranta disegni durante l’isolamento

Casa Lucio Fontana - Via Lucio Fontana 450 - Comabbio (VA)Dal 10 ottobre al 1° novembre 2020

Domenica 27 settembre “Sei gridi di separazione”, la nuova stagione di musica classica dello Spazio Teatro 89 di Milano

Sei gridi di separazione Piccola fenomenologia del distanziamentodal 27 settembre al 22 novembre 2020