9.5 C
Milano
venerdì, 30 Ottobre, 2020
Home Economia Milano-Cortina 2026: sarà come come Expo, con boom per gli affitti brevi

Milano-Cortina 2026: sarà come come Expo, con boom per gli affitti brevi

L’attribuzione a Milano-Cortina della sede delle Olimpiadi invernali 2026 rappresenta una grande opportunità per il Sistema Paese: si stima che l’evento avrà un impatto sul PIL di circa 2.3 miliardi di euro tra il 2020 e il 2028, con un picco (dal 2025) di 350 milioni l’anno.

Verranno creati migliaia di nuovi posti di lavoro (+5.500 in media a tempo pieno, 8.500 solo nel 2026), con le entrate fiscali che supereranno i 600 milioni di euro.

Il CONI conta di incassare 415 milioni di euro dagli sponsor e 234 milioni dalla vendita di biglietti: si prevendono 2 milioni e mezzo di partecipanti, per un evento che farà storia.

Un evento che, sulla città di Milano, avrà la stessa portata che ebbe EXPO, quando anche il fenomeno degli affitti brevi si affacciò in maniera prepotente ed iniziò a macinare numeri importanti.

Milioni di persone visiteranno il capoluogo meneghino durante le Olimpiadi invernali e sarà un’occasione davvero unica per i proprietari immobiliari di far fruttare al meglio i propri immobili con opportunità di guadagno senza precedenti.

Per il periodo dal 6 al 22 febbraio 2026 Hostmate (www.hostmate.it), realtà che offre ai proprietari di appartamenti un servizio professionale che permetta loro di conciliare il carico della gestione operativa con le opportunità offerte dagli affitti di breve periodo, prevede 1.715.000 spettatori nelle quattro aree di interesse, 625.000 solo a Milano, con una media di 40.000 visitatori al giorno.

Giova ricordare come dal 2015, anno dell’EXPO, ci sia stato un incremento medio annuo del 2% delle strutture ricettive extra alberghiere fino a raggiungere le 130.000 unità nel 2019.

Nei periodi più “caldi”, l’occupancy (indice di occupazione consentita in un determinato periodo di tempo) di Hostmate (per le zone centrali) vede un 96% per i monolocali, un 90% per i bilocali e un 90% per i trilocali. Per quanto concerne le zone meno centrali, occupancy al 90% per i monolocali, 93% per i bilocali e 94% per i trilocali.

Nel periodo delle Olimpiadi Hostmate prevede una occupancy del 99% per quasi tutti gli immobili.

“Grandi le opportunità – dichiara Maurizio Sicuro, COO Hostmate – ma altrettanto grande sarà l’impegno in capo ai proprietari immobiliari. Per massimizzare le performance dei propri appartamenti bisognerà unire a grandi capacità di comunicazione (sono attesi turisti da tutto il mondo) avanzate strategie di dynamic pricing, insieme ad elevate competenze di logistica just-in-time considerato il grande turnover di ospiti atteso. Hostmate è specializzata proprio in questo: garantire la miglior guest experience attraverso l’operational excellence e la massimizzazione dei guadagni attraverso l’ottimizzazione di pricing e occupancy degli appartamenti in gestione”.

A proposito di Hostmate

Hostmate nasce per offrire ai proprietari di appartamenti un servizio professionale che permetta loro di conciliare il carico della gestione operativa con le opportunità offerte dagli affitti di breve periodo, il tutto con semplicità e trasparenza. Il team Hostmate individua i migliori metodi per massimizzare le performance economiche dei vostri immobili, attraverso la selezione di partner e fornitori di alto livello garantisce la massima qualità nella gestione del tuo immobile. Si occupa di tutte le attività riguardanti la gestione di affitti di breve periodo: organizza l’arrivo degli ospiti, li riceve nel modo più accogliente, mantiene l’immobile in uno stato impeccabile, garantisce assistenza in qualsiasi momento della giornata.

Redazione City
Le notizie della tua città, al servizio della Comunità!
- Advertisment -

ULTIMI ARTICOLI

Mostra Giancarlo Cerri: “Quando l’orbo ci vedeva bene”

Dal 28 ottobre al 15 novembre al Centro Culturale di Milano in Largo Corsia dei Servi 4. Dopo...

“La vie en rose… Bolero”, uno spettacolo straordinario che cattura ed emoziona

Venerdì 30 ottobre al Teatro Pime di Milano Senza dubbio è uno dei titoli di punta del Balletto...

Giovanni Cerri: Diario della pandemia, quaranta disegni durante l’isolamento

Casa Lucio Fontana - Via Lucio Fontana 450 - Comabbio (VA)Dal 10 ottobre al 1° novembre 2020

Domenica 27 settembre “Sei gridi di separazione”, la nuova stagione di musica classica dello Spazio Teatro 89 di Milano

Sei gridi di separazione Piccola fenomenologia del distanziamentodal 27 settembre al 22 novembre 2020