9.5 C
Milano
venerdì, 17 Settembre, 2021
Home News Video shock: alpaca legati, malmenati, terrorizzati e feriti; tosati barbaramente per recuperare...

Video shock: alpaca legati, malmenati, terrorizzati e feriti; tosati barbaramente per recuperare la lana. H&M sospende accordi

Video disponibile in fondo all’articolo

Video shock: alpaca legati, malmenati, terrorizzati e feriti; tosati barbaramente per recuperare la lana. È quanto emerge da un’indagine sotto copertura di Peta (People for the Ethical Treatment of Animals), associazione internazionale no-profit senza scopo di lucro che da anni si batte per proteggere i diritti degli animali in tutto il mondo indagando sull’origine dei vari prodotti in commercio e divulgando informazioni ai consumatori. 

Peta è riuscita ad infiltrarsi nel Mallkini: il più grande allevamento d’alpaca al mondo di proprietà privata e con base in Perù, registrando le criticissime condizioni a cui sono sottoposti gli animali durante l’atto della tosatura. Nel video si evince in che modo irruento i lavoranti dell’allevamento tosano i mammiferi: gli alpaca sono presi a calci, barbaramente gettati sui tavoli e legati con un congegno restrittivo fai da te che costringe l’animale all’immobilizzazione obbligata e ad una forzata estensione del corpo. Il filmato parla chiaro: la tosatura rapida e brusca lascia sugli animali profondi tagli e ferite sanguinanti. In alcune scene si vede come le lacerazioni sono ricucite al vivo senza gli antidolorifici (né prima né dopo) adeguati; in altre, invece, è palpabile il dolore arrecato all’animale – tra le altre cose mantenuto con veemenza anche dalle orecchie –  che dalla paura e dalla sofferenza addirittura rimette. 

La reazione delle catene d’abbigliamento low cost

Come risposta alla denuncia, Esprit sta eliminando gradualmente la lana d’alpaca e, come primo passo, Gap Inc (proprietario di Banana Republic, Athleta e altri brand) e H&M Group (proprietario di otto brand di moda) hanno tagliato i legami con la società madre di Mallkini, Michell Group, il principale esportatore di fibre d’alpaca.

Yvonne Taylor, direttore dei progetti aziendali di PETA, afferma:“Sollecitiamo tutti i rivenditori a proteggere questi animali vulnerabili vietando la lana d’alpaca e chiediamo ai consumatori di lasciare sugli scaffali dei negozi gli articoli di lana d’alpaca prodotti crudelmente”.

Lana d’alpaca: più inquinante del poliestere

L’indice di sostenibilità Higg Materials ha classificato la lana d’alpaca come il secondo materiale più disastroso per l’ambiente dopo la seta, rilevando che è sei volte più dannosa del poliestere e quattro volte più dannosa di modal, viscosa, rayon, lyocell, acrilico e altri materiali vegani.

Qui il Video shock: alpaca legati, malmenati, terrorizzati e feriti; tosati  barbaramente per recuperare la lana. Attenzione: le immagini potrebbero urtare la vostra sensibilità. 

Salvatore Paglia
Vivere senza banalità? Uno scopo. Smettere di mangiare il salato dopo il dolce? Una sfida perenne. L’amore per la scrittura? Un incontro senza colpo di fulmine, sfociato in un’inarrestabile passione e caratterizzato da “licenze poetiche”. Ciò che mi riesce bene? Regalare sorrisi agli estranei, rimpinzarmi di schifezze sul divano vestito come se dovessi andare alla Scala e perdermi negli occhi di anziani e bambini.
- Advertisment -

ULTIMI ARTICOLI

MiX Festival Internazionale di Cinema LGBTQ+ e Cultura Queer

Dal 16 al 19 settembre 2021 presso il Piccolo Teatro di Milano, per la prima volta nella “Flying Tiger Mix Young...

Visite animate nello studio del celebre grafico fumettista Osvaldo Cavandoli

Apre al pubblico lo studio del celebre grafico fumettista Osvaldo Cavandoli, in arte CAVA, inventore de La Linea. Il 18, 19...

Mostra “Una pazienza selvaggia” di Arianna Sanesi al Red Lab Gallery Milano

Tutti possiamo trovare la strada del ritorno. La ricerca della propria integrità prendendosi il tempo necessario per tornare a sé e...

IGOODI celebra la Design Week offrendo gratuitamente a tutti i visitatori il proprio rivoluzionario avatar 3D

IGOODI, la prima “Avatar Factory” italiana, in occasione della Design Week e del Fuorisalone 2021 offre a tutti i suoi visitatori...